Depressione

Una persona con depressione si ritrova a pensare nel seguente modo:

“mi sento giù”, “non ho voglia di far niente”, “ho difficoltà a concentrarmi in quello che faccio”, “mi sento in colpa”, “non ho speranze per il futuro”, “ mi sento insicuro e inferiore nei miei rapporti con gli altri”, “ho perso l’interesse per cose che prima mi piacevano”, “mi sento completamente inutile” ,“non ho energia sufficiente per fare la maggior parte delle cose”, “dormo molto meno del solito”, “non ho per niente appetito”.

VALUTAZIONE

La procedura di valutazione tiene conto dei seguenti elementi:

  • COMPONENTE FISICA

Valutazione di sintomi somatici (stanchezza, fiacchezza, sonno disturbato, inappetenza);

  • COMPONENTE EMOTIVA

Valutazione dei sintomi affettivi (tristezza, ansia, irritabilità, insofferenza, …) e volitivi (abulia, scarsa voglia di fare, …);

  • COMPONENTE COGNITIVA

Analisi di che cosa la persona pensa di se stessa, degli altri e del futuro (“Sono un debole”, “Proprio a me doveva capitare”, “Non riuscirò ad uscire da questo stato”, “È tutto finito, nessuno mi darà più lavoro”, “Sono un inutile ferro vecchio”, “Tutti ce l’hanno su con me”, “Non me ne va mai bene una”, “Tutti sono più bravi di me”, …);

  • COMPONENTE COMPORTAMENTALE

Verranno raccolte informazioni su che cosa la persona fa durante la giornata, che cosa ha smesso di fare, cosa cerca di evitare o si rifiuta di fare e come sono cambiate le sue abitudini (es. parlare poco, isolarsi , stare a letto, …).

Studio Sofisma Psicologo Castelfranco Veneto per bambini, ragazzi e adulti

TRATTAMENTO

Rispetto ad un profilo di sintomatologia depressiva al fine di avere un significativo miglioramento dal punto di vista sintomatologico la durata indicativa del trattamento va dalle 16 alle 20 sedute.

Le procedure di cui si avvale il trattamento sono:

  • formulazione di un contratto terapeutico con gli obiettivi dell’intervento condivisi da paziente e terapeuta;
  • psicoeducazione, che consiste nel fornire al paziente informazioni sul disturbo, in particolare le sue modalità di insorgenza e mantenimento;
  • attivazione comportamentale (aumento delle attività incentivanti);
  • tecniche di messa in discussione dei pensieri disfunzionali (svalutazione, colpevolizzazione, visione negativa di sé, degli altri e del futuro);
  • prevenzione delle ricadute.

Le procedure di valutazione, i test somministrati e le procedure di trattamento sono di comprovata validità scientifica.

Per saperne di più o per fissare un appuntamento

Contattaci ora